app per spese personali

App per Spese Personali

Le app per spese personali sono i migliori strumenti tecnologici per il monitoraggio delle spese personali e ci servono a tenere sotto controllo le nostre finanze, punto cardine di una buona gestione del nostro denaro.

Sappiamo che la nuova frontiera dell’Educazione Finanziaria parte dalla corretta gestione della finanza personale. La gestione delle spese personali è una vera e propria branca dell’educazione finanziaria che si ritiene basilare per iniziare il proprio percorso e poter passare successivamente ad approfondire gli altri aspetti.

Se non si gestisce bene il proprio denaro, non si hanno i corretti fondamenti e la giusta mentalità per passare ad investire in modo redditizio e duraturo. Tenere sotto controllo le proprie finanze è il primo passo da affrontare. Ognuno può farlo a modo suo, utilizzando strumenti tecnologici oppure cartacei, l’importante è avere sotto controllo il proprio bilancio.

Non siamo agevolati nella gestione delle nostre finanze

In un mondo in cui le transazioni finanziarie si svolgono sempre più spesso attraverso canali digitali, la gestione delle finanze personali diventa un elemento chiave per garantirsi una vita finanziariamente sana e sicura.

Allo stesso tempo, però, la nostra relazione con il denaro si è complicata, diventando più astratta e, a volte, più difficile da controllare.

Non trattando più solo con denaro fisico, il contante, tendiamo a perdere il controllo delle spese. Questo avviene particolarmente quando usiamo il denaro elettronico, che lo Stato ci spinge ad utilizzare, ma che indubbiamente non fa il nostro interesse.

Prima di tutto per le commissioni pagate alle banche per le transazioni e per l’emissione e il mantenimento degli strumenti elettronici (canoni per il bancomat, le carte di credito, il servizio home banking, spese per i prelievi, ecc.); poi per lo scarso controllo pratico che ne abbiamo. Invece, il denaro contante ci offre un controllo costante ed immediato delle spese.

Infine, la moneta elettronica non sempre ci garantisce la sicurezza: gli strumenti elettronici sono spesso oggetto di hackeraggi o truffe elettroniche, molto più di quanto immagini.

Ecco perché l’educazione finanziaria personale, intesa come la capacità di comprendere e gestire le proprie risorse economiche, è un elemento cruciale per navigare in questo paesaggio finanziario sempre più complesso e trovare una soluzione ottimizzata.

Monitoraggio delle spese personali al primo posto

Tra gli strumenti fondamentali per raggiungere una piena educazione finanziaria personale, il monitoraggio delle spese personali è al primo posto. Per monitoraggio delle spese intendiamo l’insieme delle attività che permettono di tenere sotto controllo le proprie uscite, categorizzandole e analizzandole nel tempo. Questo processo non solo aiuta a evitare il sovraindebitamento, ma permette anche di costruire un bilancio personale o familiare, di comprendere le proprie abitudini di consumo e di pianificare future spese o investimenti. Gestire le entrate e le uscite, esattamente come fanno le aziende, ci aiuta a tenere sotto controllo la nostra reale situazione finanziaria e ci permette di gestirla con più facilità.

Nel corso degli anni, grazie all’evoluzione tecnologica, sono stati sviluppati numerosi strumenti digitali che facilitano notevolmente il monitoraggio delle spese personali. Questi strumenti, sotto forma di app per spese personali, sono applicazioni per smartphone o software per computer ed offrono funzionalità sempre più avanzate e personalizzabili, permettendo a ciascuno di trovare la soluzione che più si adatta alle proprie esigenze.

Ma, se non si è avvezzi a questi strumenti, va benissimo anche la vecchia agenda dei conti di casa o un block notes dove si annotano – con il proprio metodo – le entrate e le uscite.

L’importante è il risultato finale: il controllo delle proprie finanze e dei propri flussi di cassa.

Quello che voglio dire, per esperienza personale, è che il rendere elettronici ed automatici i flussi in entrata e specialmente in uscita non aiuta, anzi lo considero fuorviante. Pensate al pagamento automatico delle bollette e dei canoni dei vari servizi a pagamento.

Nel caso delle bollette come ci difendiamo dalle avide aziende di distribuzione?

Non vi è mai capitato di ricevere bollette esorbitanti, costi addebitati erroneamente o addirittura richieste di pagamento che sembravano ingiustificate o fraudolente?

Magari con consumi presunti anche se vi hanno sostituito il contatore con quello elettronico che dovrebbe rilevare i consumi da remoto?

A me è capitato spesso e, se non avessi mantenuto il pagamento manuale, non me ne sarei accorto per tempo. Sarebbe passato l’addebito e mi avrebbero svuotato il conto corrente.

Torniamo alle app per spese personali, ottimi strumenti per gestire le finanze personali.

Ho trovato numerosissime app per i vari dispositivi, ognuna delle quali non mi ha soddisfatto per vari motivi, avendo io sviluppato nel tempo un metodo del tutto personale basato su un foglio excel. Quindi, vi invito a scaricare qualcuno di questi strumenti e valutare se può andare bene con le vostre esigenze.

Ricordiamo che la scelta dell’ app per spese personali più adatta per il monitoraggio delle spese dipende strettamente dalle esigenze specifiche di ciascuno. È importante considerare il livello di dettaglio che si vuole ottenere, il tempo che si è disposti a dedicare alla gestione delle finanze e il livello delle proprie competenze digitali.

Un’altra considerazione importante riguarda la sicurezza. Quando si utilizza un’applicazione di monitoraggio delle spese, si forniscono a terze informazioni molto sensibili sulle proprie finanze. Prima di scegliere uno strumento, è quindi fondamentale informarsi sulle misure di sicurezza adottate dal fornitore e leggere attentamente le condizioni di servizio.

Soluzioni digitali o, al limite, cartacee fai da te

Ma oltre a queste soluzioni digitali, non bisogna dimenticare gli strumenti più tradizionali di monitoraggio delle spese. Una buona vecchia agenda o un foglio di calcolo come un foglio excel gestione spese personali gratis, possono ancora essere validi strumenti di gestione finanziaria, soprattutto per coloro che preferiscono un approccio più tangibile e meno automatizzato ma, al contempo, personalizzato.

Infine, è importante sottolineare che nessuno strumento può sostituire una vera e propria educazione finanziaria personale. Le applicazioni possono aiutarci a tenere sotto controllo le nostre spese, ma la consapevolezza e la comprensione dei principi finanziari fondamentali sono essenziali per una gestione sana e responsabile del denaro. La lettura di libri, la frequenza di corsi o seminari, e la consulenza di un professionista possono essere valide risorse per accrescere le proprie competenze finanziarie.

In conclusione, il monitoraggio delle spese personali è uno strumento essenziale nell’ambito dell’educazione finanziaria personale. Le nuove tecnologie offrono strumenti sempre più sofisticati e personalizzabili per gestire le proprie finanze, ma è fondamentale accompagnare l’uso di queste applicazioni con un approccio consapevole e informato alla gestione del denaro.

Ecco una lista delle app per gestione spese personali, ma ce ne sono moltissime in circolazione, veramente tante, non sarà difficile cercare quella che ti è più congeniale:

Ispesa
Expense manager
Monefy
Loot
Visual Budget
Splitwise
Buddy
Kakebo
Goodbudget
Budjet
Buddy
FastBudget
Spendee
Moneon
Splid
Innim
Wallet
Money Manager
Expensify
Splitwise

Articoli simili